“Subhuman, Inhuman, Superhuman”: Rick Owens si “mostra” alla Triennale di Milano

28755419 10212198798349135 1999742667 o

Rick Owens, Fashion Designer visionario, decide di esporre la sua storia, la sua carriera e la sua arte in mostra alla Triennale di Milano, “Subhuman, Inhuman, Superhuman” dal 15 dicembre al 25 marzo 2018.

A cura di Eleonora Fiorani, Subhuman, Inhuman, Superhuman è una raccolta di abiti e accessori del valore autobiografico, il tutto accompagnato da una scultura che percorre l’intero spazio espositivo. L’oggetto scultoreo è una struttura materica e per Owens diventa metafora dell’eterno e inevitabile impulso creativo caratterizzante l’essere umano: una massa contenente tutto quello che di positivo e negativo esiste in un processo creativo.

La mostra si apre con una fessura tipica dell’ingresso in passerella durante la sfilata e una volta entrati l’oscurità prevale, quasi come se lo spettatore fosse all’interno della massa materica.  Per entrare nel vivo della mostra bisogna oltrepassare un gate che porta lo spettatore fuori dalla massa, percorrendola esternamente ma rimanendo metaforicamente all’interno, dando la possibilità di osservare la storica collezione.

Fashion Designer visionario, Owens approda nel mondo della moda con il suo marchio a metà anni ‘90, nel 2002 a New York presenta la sua prima collezione e diventa direttore artistico del brand francese Revillon. Nella mostra milanese gli abiti creati da Owens sono divisi per tonalità e collezioni, da colori estremamente scuri a colori estremamente chiari. Parallelamente agli abiti, l’esposizione è caratterizzata da teche, contenenti oggetti e accessori e da piccoli schermi in cui vengono proiettate le varie sfilate di presentazione delle collezioni.

Al termine del percorso, un’istallazione formata da circa quattro maxi-schermi, proietta le sfilate del designer e stando seduti su delle poltrone  il visitatore può assistere ad uno spettacolo a trecentosessanta gradi delle più importanti collezioni.

Rick Owens, durante la sua carriera, ha sempre cercato di uscire fuori dalle convenzioni dettate dalla moda sociale, seguendo un suo personale schema fatto di simbolismi, dall’unione di visioni e culture diverse. In questa mostra il pensiero dello stilista diventa quasi tangibile. Lo spazio espositivo non è diviso da mura, ma è un intero corridoio, quindi un unico percorso che permette di rivivere la storia e la moda di Rick Owens.

“ Se riuscirò mai ad offuscare anche solo leggermente i rigidi parametri di ciò che è considerato bello o accettabile  dalla nostra generazione, sentirò di aver contribuito a un potenziale cambiamento positivo in questo mondo”. (Rick Owens)

lascia un commento
Vuoi maggiori informazioni sui corsi e servizi di Fashion Avenue Academy?

Compila i campi qui sotto per essere ricontattato subito.

Torna
all'inizio