Make Up Artist Experience: la storia di successo di Simona Valentini

Simona Sissy Valentini Make Up Aritst

Raccontare delle storie è sempre utile per capire l’esperienza degli altri e rapportarle alle proprie. Se poi si tratta di una “storia di successo” ancora meglio perché si ha la possibilità di capire che scegliendo il meglio e mettendoci impegno i sogni si possono realizzare.

La storia che vogliamo raccontare è della nostra allieva Simona Valentini (in arte Sissy), ora make up artist di successo. Durante e dopo il percorso accademico in Fashion Avenue Academy ha vissuto delle esperienze incredibili che hanno portato alla crescita professionale arrivando a eventi del calibro di Benetton, AlterEgo e Kemon. Oggi Simona Valentini è una make up artist affermata e noi abbiamo avuto il piacere di intervistarla.

Come sei arrivata in contatto con Fashion Avenue Academy?

Non di certo a caso, l'occasione arriva quando desideri fortemente una cosa e anche questa scelta sa un po’ di magico. Sono una fatalista! Desideravo frequentare un’accademia che mi migliorasse come makeup artist, avevo voglia di rimettermi in gioco, sentivo di voler approfondire le mie conoscenze e imparare nuove tecniche. Volevo imparare ad eseguire uno di quei make up che vedevo nelle riviste, volevo quel corso che mi desse la possibilità di liberare l'estro e la fantasia...che m'instradasse soprattutto nel mondo del fashion fotografico e della moda che è la parte del makeup che amo di più. Tutte le notti stavo su internet a frugare su siti e motori di ricerca per cercare quella giusta per me. Quando un bel giorno m'imbatto nel sito della Fashion Avenue Academy e nessun’altra accademia offriva tutte le cose che cercavo, tutte assieme! Non potevo crederci…nella mia Milano: stage addirittura retribuito in agenzia di moda, shooting fotografici e pratica sul campo! Era il percorso giusto per me!

La tua esperienza in accademia è stata positiva? Racconta ciò che ti ha lasciato a livello professionale e a livello personale

Se sono qui ancora a raccontarla è perché è stata sicuramente positiva e gratificante. A livello professionale perché mi ha dato la possibilità, come desideravo, di mettermi in gioco e tutte le volte ricevevo delle grandi soddisfazioni perché la Fashion Avenue Academy segue delle logiche di meritocrazia e questo credo sia molto importante. Mi ha dato la possibilità di vivere da vicino alcune realtà che ho sempre e solo sognato come: realizzare un mio progetto e farlo immortalare su un vero set fotografico, in shooting con fotografi professionisti, darmi incarichi  da makeup artist nella tanto sognata Milano Fashion Week; in programmi televisivi dandomi la preziosa opportunità di entrare nel vivo dei veri backstage di moda e spettacolo; di ampliare le conoscenze attorno a questo mondo, e di vedere da vicino come si svolge il lavoro da makeup artist all’ interno di un agenzia di moda.

Durante e dopo il corso hai conosciuto figure professionali diverse e interessanti. Quali docenti ti sono rimasti impressi?

A livello umano e personale ho avuto modo di conoscere tante belle persone con la quale ci si confronta, si interagisce ci si unisce e si collabora per progetti comuni. Una delle persone che più mi è rimasta nel cuore è la mia docente Simona Rossello col quale è scattato subito un particolare feeling: una prof che ha saputo farsi amare pur chiedendoci sempre il massimo che potevamo dare; una prof precisa e pignola ma che al tempo stesso sapeva ascoltarti e che non ha mai usato il suo ruolo come un muro fra alunno ed insegnante. Una prof ma soprattutto una grande persona e una grande anima che continua ad essere presente e disponibile ad aiutarmi ed incoraggiarmi coinvolgendomi nei suoi progetti anche terminata l'accademia. Infatti di recente ho collaborato come sua assistente makeupartist e assieme al fotografo Paolo Tortosa e la modella Marì Costa nella realizzazione di un makeup fashion dall'ispirazione futuristica intitolato Alienation. Con grande orgoglio ho visto per la prima volta il mio nome pubblicato su un importante rivista di settore Lavish.

Cosa è cambiato nella tua vita lavorativa e personale dopo il corso in Fashion Avenue Academy?

Il corso in Fashion Avenue Academy ha sicuramente forgiato in meglio il mio carattere: ha amplificato il mio entusiasmo e mi ha dato l'occasione di abbattere in me limiti e paure come quella di viaggiare che mi ha fatto capire che la passione mi spinge oltre. Mi ha dato la consapevolezza che mi mancava per affermare che accetterei volentieri anche un ruolo da makeup artist itinerante! Sicuramente un esperienza che ha aumentato la mia intraprendenza, la mia forza di volontà, ha migliorato la mia tecnica facendomi acquistare più sicurezza, fiducia stima in me stessa. Ho ampliato le mie competenze e professionalità dal momento che questa scuola prepara le proprie make up artist in linea con le richieste del mercato. La F.A.A. mi ha dato anche delle basi di Hair stilist, quindi ora so occuparmi di pieghe e styling veloci sulle modelle in shooting fotografici e la dove mi viene richiesto. Anche questo è un valore aggiunto che mi ha portato a scegliere di frequentare la F.A.A. Inoltre, grazie allo stage nella Bookin Agency, ho potuto creare un ricco portfolio fotografico ed esperienziale.

Hai preso parte a tanti eventi come Make Up Artist tra cui la Milano Fashion Week: quale settimana della moda ricordi con più piacere?

Si grazie alla F.A.A. e la Bookin Agency ho avuto modo di fare tante esperienze di spessore durante il periodo della MFW 2016 che è quella che poi mi son vissuta maggiormente; abbiamo aperto con l'incarico di curare il make up delle pin-up per il Party di presentazione della collezione F/W 16/17 di 10X10ANITALIANTHEORY di Alessandro Enriquez, al The Mall con la presentazione della collezione Fall/Winter 2017 di Carlos Gil e Miguel Vieira; la sfilata Epic Heights di Aigner F/W 2016/17, dove ho avuto modo di scoprire che dietro le quinte delle grandi sfilate la makeup artist diventa anche manicurista perché anche le unghie siano in sintonia con il mood che lo stilista ha scelto. La presentazione moda uomo/donna /bambino di United Colors of Benetton a Treviso; Per il fashion game "Tacco 12 " su La7d per libero produzioni, dove ho avuto l'onore e il piacere di truccare la giurata Alessandra Moschillo, la figlia dello stimatissimo stilista  John Richmond, e Moreno Pisto editore e direttore di Urban Magazine e alcune delle partecipanti in gara. Per l'evento On Hair Milano per Kemon. Insomma, tutte esperienze belle e gratificanti. Di recente ho ricevuto un altro incarico da parte della Bookin Agency nella mia terra, la Sardegna: si è svolto in una rinomata location di Villasimius l'hair show del brand  AlterEgo.

Cosa vorresti consigliare ai nuovi studenti dei corsi di Make Up di Fashion Avenue Academy?

Coltivare la propria passione e trasformarla nel proprio lavoro è il sogno di tutti e il segreto per essere felici e vivere una vita di successo. Quindi crederci! Prima di tutto credere in quello che si fa con tutto il cuore e con tutta l'anima...guardarsi dentro e capire se questa è la passione che spingerebbe a fare sacrifici, se scattano motivazione e voglia di fare quelle scintille di passione, interesse che sprigiona entusiasmo, allora è la strada giusta. Allora il consiglio che più mi sento di dare è di munirsi di tanta energia, umiltà e consapevolezza del fatto che non è un mondo  facile ma che impegno, dedizione e studio portano sempre ad un risultato della quale poter essere fieri! Buon percorso F.A.A. colorato e di successo a tutti!

 

lascia un commento
Vuoi maggiori informazioni sui corsi e servizi di Fashion Avenue Academy?

Compila i campi qui sotto per essere ricontattato subito.

Torna
all'inizio