Il colosso Facebook sceglie la docente Fashion Avenue Academy Margherita Schiaffino

Il progetto e alcune curiosità in un'intervista

P1090747

Margherita Schiaffino, docente make up di Fashion Avenue Academy, è stata scelta per un progetto firmato Facebook Inc., avendo modo di lavorare per il colosso di Palo Alto su un progetto focalizzato sul concetto di diversità. Abbiamo quindi deciso di raccontarvi in un’intervista la sua esperienza e il suo viaggio in California.

Sei stata contattata per realizzare un make up che aveva come tematica principale la “diversità”: in cosa consisteva esattamente questo progetto?

Siamo in un’epoca storica molto importante dove iniziamo a vedere un’apertura globale verso il concetto di “diversità” anche se purtroppo ci sono ancora molte lotte da combattere. Lo scopo di questo progetto era creare una storia che raccontasse la diversità da molteplici punti di vista con l’obiettivo di portare ad una riflessione su ciò che per noi è diverso e ciò che è normale. È stato un processo molto lungo e soggettivo perché ognuno di noi può vivere questo concetto in maniera totalmente differente e la parte più complicata, ma anche la più bella, è stata unire tutte le nostre idee e cercare di farle funzionare.

Come hai interpretato il concetto di diversità e, conseguentemente, il concetto di inclusione per questo progetto make up ? 

Il punto fondamentale di partenza è stata un’intima riflessione su cosa fosse per me la diversità e non è stato semplice. La mia idea nasce dalla dicotomia tra luce e ombra. Quindi ho lavorato principalmente con colori black&white. Ho voluto utilizzare come materiale plastico delle resine termoindurenti per creare un concetto di “campana di vetro” dentro cui racchiudere la mia visione. Per quanto riguarda il make-up ho lavorato utilizzando principalmente l’airbrush per creare una base perfetta e omogenea sia sul viso, sia sulle zone esposte del corpo. Questa è una delle tecniche che preferisco perché mi consente di lavorare velocemente anche su zone estese del corpo, andando a stratificare il prodotto in maniera uniforme e rapida. Come tonalità ho lavorato principalmente con la scala dei grigi e il bianco e nero, alternando texture cremose a polveri sottili e iper pigmentate per dare il giusto grado di coprenza.

Hai avuto la possibilità di visitare il campus di Facebook a Menlo Park, puoi raccontarci qualche curiosità?

Il campus di Facebook è qualcosa di assolutamente unico e aver avuto la possibilità di visitarlo è stata un’immensa fortuna. La particolarità che più mi ha colpito è proprio l’attenzione che la Società ha verso i bisogni e le diverse necessità dei suoi dipendenti. Esistono molte aree ricreative e di ritrovo, ad esempio: una sala giochi stile anni 90’ gestita interamente dai dipendenti, un’aula per imparare a lavorare il legno, diverse aree relax completamente immerse nel verde delle sequoie, tavoli da ping pong, palestre, ristoranti per ogni esigenza alimentare e religiosa. Il campus è talmente grande che per spostarsi da una zona all’altra sono messe a disposizione centinaia di biciclette con il caschetto di protezione che ogni dipendente può utilizzare durante la giornata. Ho visitato il campus durante il Pride Month ed è stato bellissimo vederlo interamente addobbato con la Rainbow flag proprio perché qui l’attenzione all’inclusività è al primo posto.

lascia un commento
Vuoi maggiori informazioni sui corsi e servizi di Fashion Avenue Academy?

Compila i campi qui sotto per essere ricontattato subito.

Torna
all'inizio